Buon Compleanno Temide! Vi aspettiamo il 5 Maggio!

 

Avete mai notato alla base di un palazzo, anche in pieno centro, spuntare e fiorire una piantina? A volte basta un piccolo seme portato dal vento, un po’ di terra per compiere una piccola meraviglia della natura:

è quello che è successo in via o piazza Vacciuoli per i Savonesi.  Solo che in questo caso non si tratta di un semino: prendi una location antica , magari con lo stemma dei Della Rovere o decoro dell’epoca, una mente da imprenditrice, quella di Alice Beltrame, un po’ di passione per l’arte e una visione proiettata verso il futuro, annacquata da ottimismo e amore per una città di tutto rispetto, a cui non manca niente in fatto di storia e arte e artisti e prodotti di eccellenza, tutto questo ha fatto crescere una realtà alternativa.

Sotto il profilo commerciale è calzante parlare di km zero sia per la produzione artistica che artigianale: il produttore porta la sue creature, che sono assolutamente uniche, le propone talvolta anche personalmente parlandone al potenziale acquirente, il quale fin da una prima visita si rende conto di essere entrato in un mondo speciale e di aver oltrepassato un vero e proprio CONFINE INVISIBILE tra banalità e bellezza : una realtà tangibile costruita interamente dalla fantasia di chi vede quello che gli altri non vedono, secondo la leggenda dell’ Uccello di fuoco. Materiali di ogni genere sono stati trasformati in oggetti utilizzabili o fruibili esteticamente e proposti per soddisfare le esigenze di chi non accetta il fatto in serie e il “made in China”, di chi cerca un oggetto per sé o da regalare che non sia possibile replicare neanche da parte del suo stesso artefice..

Dopo un anno la “nostra piantina” ha messo radici, che sono entrate nel tessuto del Cuore del Centro Storico  e che si dirigono in profondità e in superficie, con apertura di altri spazi da destinare oltre alla visione  di oggetti sempre più accattivanti e speciali anche per dar vita a laboratori, a presentazioni di artisti e scrittori, mentre già spesso si può ascoltare musica dal vivo nella sede principale, dove non manca un pianoforte: tutto questo soddisfa il cliente a 360° e talvolta  lo porta a scoprire  realtà sempre diverse che soddisfano gli occhi e riempiono lo spirito di sane energie e , ci auguriamo, a rendersi conto di che valore inestimabile trasuda dai vicoli e dagli antichi palazzi del centro storico. Temide è riuscita ad accendere un faro nella caligine che ha avvolto le nostre strade per troppo tempo, a costruire un ponte tra antico e moderno e cerca di far crescere tutti i semi lasciati da chi aveva fatto di Savona la Manchester del Nord d’Italia. Ci auguriamo che il suo dinamismo diventi contagioso e rinvigorisca le attività già aperte, anche storiche, con nuove iniziative, da condividere con altre, e faccia fiorire una realtà commerciale alternativa e accattivante per i concittadini quanto per i turisti.

Gabriella De Gregori

Comments are closed